RICERCA FINANZA di Massimo Intropido - Sito ufficiale


Vai ai contenuti

 

Benvenuto, stai visitando il sito di Ricerca Finanza




Ricerca Finanza di Archekonomia è una struttura leader in Italia nella ricerca, consulenza e formazione finanziaria.

Il nostro modello di consulenza, di nuova generazione, è stato ideato da Massimo Intropido, noto Analista finanziario, per sopperire all'inadeguatezza della consulenza tradizionale troppo elitaria e poco legata alla realtà dei mercati finanziari, nonchè alle esigenze degli operatori e dei risparmiatori più attenti.

Oltre all'innovativa consulenza, Ricerca Finanza propone un nuovo programma di formazione finanziaria, diretta ed accessibile a tutti, rivolta agli addetti ai lavori ed ai risparmiatori più esigenti, per contribuire allo sviluppo di una nuova e più consapevole operatività in materia di trading ed investimenti finanziari.


RICERCA FINANZA & BORSA ITALIANA

La struttura di consulenza finanziaria Ricerca Finanza di Archekonomia è stata scelta da Borsa Italiana come partner ufficiale per l'esperienza, la professionalità e l'innovativo metodo di ricerca che la contraddistingue.



LA FORMAZIONE


Ricerca Finanza di Archekonomia
è leader in Italia per i corsi di trading, forex ed investimento nei mercati e negli strumenti finanziari.





L'INFORMAZIONE TELEVISIVA
di RICERCA FINANZA


Canale finanziario CLASS CNBC
(su internet o SKY canale 507)

Analisi Tecnica - h.12:25 - Ven.17/03/2017
Caffè Affari - h.09:00 - Mart. 21/03/2017
Analisi Tecnica - h.12:25 - Ven.24/03/2017
Caffè Affari - h.09:00 - Mart. 28/03/2017



Ricerca Finanza è presente sulla piattaforma
YOU TUBE
clicca qui per rivedere le trasmissioni finanziarie con
Massimo Intropido.


E' possibile iscriversi gratuitamente al nostro canale su You Tube per ricevere in tempo reale le segnalazioni dei nuovi video pubblicati.


Seguici su YOU TUBE [vedi],
Trasmissioni di
ANALISI TECNICA e CAFFE' AFFARI prodotte da Class Cnbc con Massimo Intropido.


LA CONSULENZA

Ricerca Finanza di Archekonomia è una struttura di consulenza di nuova generazione caratterizzata da alti livelli di professionalità e competenza. Da anni offre la propria consulenza a Privati e primarie Istituzioni Finanziarie.



LA RICERCA

Ricerca Finanza di Archekonomia ha come obiettivo primario la ricerca autonoma e rigorosa, base di ogni conoscenza. Scopri il nostro report finanziario, avrai un'analisi chiara e professionale dei mercati finanziari.




I LIBRI DI MASSIMO INTROPIDO

L'Arte della Speculazione

La globalizzazione e la velocizzazione degli scambi hanno reso i moderni mercati finanziari sempre più volatili. Per affrontare questa incertezza, spesso caotica, banche ed operatori del settore concentrano sistematicamente sforzi e investimenti nella ricerca di raffinate tecniche speculative adatte a contrastare il rischio. Eppure metodi straordinariamente efficaci esistono già da molto tempo, soprattutto in Giappone, paese in cui nel 1730 è nato il primo mercato "future" della storia, il Dojima di Osaka, dove veniva scambiato e speculato il riso, che all’epoca fungeva anche da moneta per gli scambi. Già allora gli speculatori operavano in un ambiente altamente competitivo, tentavano spericolate manipolazioni ed erano soggetti a pesanti interventi sul mercato da parte delle Autorità. Questo straordinario sapere si è arricchito ed evoluto nel tempo sino a diventare una sofisticata analisi grafica dei prezzi, nota in Occidente con il nome di "candele giapponesi", perfettamente funzionante anche ai giorni nostri. I problemi che gli odierni investitori devono affrontare sono certamente diversi da quelli degli antichi speculatori giapponesi del riso, ma le logiche e gli strumenti con cui prendere le decisioni più difficili sui mercati sono rimasti identici.

Il libro di Massimo Intropido "L’ARTE DELLA SPECULAZIONE", sulla base di un’approfondita e rigorosa ricerca storica, analizza e sperimenta le logiche e gli strumenti speculativi adottati in passato nel mercato giapponese del riso, metodi ancora efficaci se applicati all'odierna finanza. Ogni tecnica è spiegata nella forma più semplice possibile e corredata da esempi concreti di applicazione sui mercati (circostanza non frequente nei testi di finanza). Il libro, unico nel suo genere per la completezza della ricerca effettuata su documenti rari e quasi sconosciuti in Occidente, rappresenta un testo in grado di sorprendere il Lettore che voglia conoscere la raffinata arte della speculazione e la sua ancora attuale efficacia, scoprendo nel contempo l’antica cultura che ce l’ha tramandata.

Indice testuale:

- La speculazione nei mercati del riso dell’antico Giappone.
- San En Kinsen Hiroku.
- Le pergamene della tigre e del leopardo.
- La leggenda di Munehisa (Sokyu) Honma.
- Toyozo Hayasaka e la nascita dell’analisi grafica dei prezzi in Giappone.
- Yozaburo Inoue e l’analisi della psicologia del mercato.
- Le candele giapponesi.
- I metodi di Sakata e la tecnica speculativa giapponese.
- Una verifica pratica dei metodi speculativi giapponesi.
- Appendice A: Struttura e funzionamento del Dojima.
- Appendice B: Il sistema metrico dell’antico Giappone.


L'Arte della Speculazione di Massimo Intropido - Ulrico HOEPLI Editore
clicca qui per acquistare il libro


Intervista a Massimo Intropido di Zapping RAI Radio Uno sui contenuti del libro L'Arte della Speculazione"
clicca qui per ascoltare


Per visualizzare gli altri libri scritti da Massimo Intropido clicca qui

L'OPINIONE editoriale di Massimo Intropido

Con il vertice di Baden Baden è iniziata la presidenza tedesca del G20 e subito i politici di Berlino hanno messo le cose in chiaro con gli Stati Uniti. Il Ministro delle Finanze Schaeuble ha ribadito che la crescita attraverso il debito non è sana e che la globalizzazione in s'è non un fatto negativo, ma richiede solo alcuni aggiustamenti. Incredibilmente ha persino dichiarato che l'enorme disavanzo commerciale tedesco è dovuto alle politiche eccessivamente espansive della Banca Centrale Europea.

Di segno diametralmente opposto, com'era prevedibile, le dichiarazioni americane che rilanciano il ruolo degli accordi bilaterali in tema di commercio internazionale. Su questo tema è assai probabile che lo scontro ideologico continui per tutto l'anno con ripercussioni rilevanti sui mercati valutari, essendo la posizione americana propensa al protezionismo.
In ogni caso, nonostante le tensioni sul commercio, il Fondo Monetario Internazionale prevede una crescita globale del 3,4% nel 2017, e del 3,6% nel 2018.
Intanto le Borse americane tra qualche settimana potrebbero riuscire a mettere a segno il più lungo mercato "toro" della loro storia, scavalcando addirittura la ripresa del Dopoguerra che si protrasse dal giugno del 1949 al luglio del 1957.
Sarebbe un risultato sensazionale, perchè sarebbe raggiunto da un'economia certamente in ripresa dopo una grave crisi finanziaria, ma non certo paragonabile a quella della necessaria ricostruzione-riconversione dell'industria successiva alla seconda guerra mondiale.

Ma la settimana borsistica migliore è stata quella delle piazze europee, rassicurate dall'esito delle elezioni olandesi, che hanno arginato l'avanzata del partito antieuropeista di Geert Wilders.
Ora lo scoglio principale è rappresentato dal doppio turno elettorale francese che inizierà  il prossimo 23 aprile. I sondaggi prevedono ancora un leggero vantaggio per Macron nel ballottaggio finale con la Le Pen, ciò nonostante le preoccupazioni continueranno a sussistere perchè la vittoria della candidata antieuropeista potrebbe innescare un terremoto non indifferente.

La Fed alla fine ha aumentato i tassi di interesse come previsto, portandoli nell'intervallo tra  0,75 e 1%, ma la Banca Centrale americana ha fatto di più: per la prima volta da anni ha dichiarato esplicitamente il proprio orientamento per i mesi a venire. La governatrice Yellen, rispondendo alla domanda di un giornalista riguardo ai possibili tre aumenti dei tassi d'interesse l'anno, ha dichiarato che "sicuramente vi sarà un aumento graduale dei tassi". Per tale motivo la maggior parte degli operatori hanno dichiarato di aspettarsi altri due aumenti per il 2017 ed altri tre per l'anno prossimo, aggiungendo però di ritenere un simile orientamento meno aggressivo del previsto. Da qui il motivo per cui il Dollaro è crollato nei confronti della maggior parte delle altre monete. Tale debolezza potrebbe proseguire ancora per qualche settimana e verrebbe poi neutralizzata da qualche possibile aumento dell'inflazione superiore al previsto.

La nostra Borsa ha fortemente ridotto il divario di performance di quest'anno rispetto a quella tedesca. Ora il differenziale è di circa l'1%, mentre poche settimane fa era addirittura arrivato oltre i 6 punti percentuali. Le trimestrali delle nostre aziende si sono dimostrate troppo positive per poter giustificare un divario del genere e tenendo conto della difficile situazione attraversata dalla politica italiana. Come si è visto, nelle ultime settimane, ogni buona notizia ha indirettamente provocato forti recuperi dei titoli italiani, confermandone la grande appetibilità (di cui deve assolutamente tener conto l'investitore).

Riteniamo comunque che l'approccio al nostro mercato (ed alle Borse in generale) debba rimanere progressivo, proprio per le numerose incognite (molte delle quali di tipo politico) che ancora gravano sull'economia mondiale in questo 2017, ma comunque sia quello che conta è che le voci ultra pessimistiche sulla Borsa italiana, soprattutto di matrice anglosassone, si sono rivelate del tutto infondate.

Alta tensione, dal punto di vista tecnico, sul mercato obbligazionario. In settimana i rendimenti dei BTp hanno toccato il massimo degli ultimi due anni e mezzo, non per colpa dello spread, ma a causa del rapido aumento del rendimento del Bund. L’inflazione in Germania accelera costantemente, dunque le tensioni su tassi e sui prezzi dovrebbero proseguire, a meno di un ulteriore forte storno del petrolio. Continuiamo a raccomandare di ridurre al minimo l’operatività sull’obbligazionario. Gli unici spunti interessanti arrivano dai bond dei Paesi emergenti, che però vanno accumulati con attenzione, data anche la nuova linea adottata dagli Stati Uniti in tema di commercio internazionale.



I video di RICERCA FINANZA

Ricerca Finanza è presente sulla piattaforma YOU TUBE.

Clicca sul logo You Tube per rivedere le trasmissioni televisive con Massimo Intropido.
Iscriviti al canale di Ricerca Finanza su
YouTube per essere informato sui commenti e
sulle analisi finanziarie di Massimo Intropido.


Clicca qui ISCRIVERTI gratuitamente al nostro canale YouTube.




Playlist video finanziari
"Analisi Tecnica"


Clicca sul logo You Tube per rivedere le trasmissioni di ANALISI TECNICA con Massimo Intropido, in collaborazione con il canale finanziario CLASS CNBC.



Playlist video finanziari
"Caffè Affari"


Clicca sul logo You Tube per rivedere le trasmissioni di CAFFE' AFFARI con Massimo Intropido, in collaborazione con il canale finanziario CLASS CNBC.

CLASS CNBC - Analisi Tecnica
Speciale Educational

CLASS CNBC - Caffè Affari
trasmissione del 24 marzo 2017

CLASS CNBC - Analisi Tecnica
trasmissione del 21 marzo 2017

CLASS CNBC - Caffè Affari
trasmissione del 17 marzo 2017

CLASS CNBC - Analisi Tecnica
trasmissione del 14 marzo 2017

CLASS CNBC - Caffè Affari
trasmissione del 10 marzo 2017

CLASS CNBC - Analisi Tecnica
trasmissione del 7 marzo 2017

CLASS CNBC - Caffè Affari
trasmissione del 3 marzo 2017

CLASS CNBC - Analisi Tecnica
trasmissione del 28 febbraio 2017


L'INFORMAZIONE EDITORIALE

Pubblicazioni finanziarie di Massimo Intropido per


BORSA ITALIANA

Clicca qui per visualizzarle



La struttura di consulenza finanziaria indipendente Ricerca Finanza di Archekonomia è stata scelta da Borsa Italiana come partner ufficiale per l'esperienza, la professionalità e l'innovativo metodo di ricerca che la contraddistingue.





Home page | Chi siamo | Corsi | Report | Consulenza | Video | Analisi Tecnica | Borsa Italiana | I Libri di Massimo Intropido | Contatti | Privacy Policy Cookie Policy Terms of use | Mappa del sito

RICERCA FINANZA by ARCHEKONOMIA sas - P.IVA 09374040963 - Copyright 2008/2017 by Archekonomia sas - All rights reserved - Aggiornamento al 24 mar 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu